spot_img
spot_img

Un film (purtroppo) già visto: problemi per Sinner, che esce dal match ad Adelaide
U

Una scena che nessuno si aspettava di dover rivedere così presto, a cominciare dal diretto interessato: Jannik Sinner a bordo campo sdraiato sottoposto alle cure del fisioterapista per provare a rimettersi in sesto e giocare alla pari con il suo avversario. Una scena che ha condizionato il 2022 del 21enne altoatesino e che purtroppo si è ripetuta anche nel primo torneo dell’anno del 2023, al cospetto di un buon Sebastian Korda, che passa il turno e vola in semifinale ad Adelaide, dove affronterà il giapponese Nishioka.

Il punteggio finale, 7-5, 6-1 per l’americano, è figlio di un primo set vinto dal figlio di Petr ma deciso al fotofinish, in cui l’italiano non sfrutta tre set point che gli avrebbero consentito di portare a casa la prima frazione sul 5-4 servizio Korda. Ma è figlio, soprattutto, di un problema all’anca, probabilmente percepito durante una scivolata che ha finito per coinvolgere anche la coscia destra, cominciando a tormentarlo dalla fine del primo set e condizionando pesantemente il resto del match.

Sinner a terra ad Adelaide

Un film già visto, si diceva. Vecchi fantasmi che ritornano. E che sembrano essere ormai una costante per il ragazzo di San Candido. Un fattore che – lo si vede anche quando sembra stare bene – sta avendo ripercussioni evidente anche sul suo gioco, che appare sempre più frenato, meno fluido e meno sfrontato. Come se stesse sempre un po’ con i freno a mano tirato.

Anche mentalmente Jannik non sembra quello degli esordi nel circuito. Nei momenti decisivi non tira fuori quel killer instinct che ha messo in mostra da teenager. Il percorso è lungo ed è ancora all’inizio (ne abbiamo parlato approfonditamente qui), ma è sulla combinazione tra fisico e mente che Simone Vagnozzi e Darren Cahill dovranno lavorare fin da subito per non sprecare tutto quel talento.

A questo punto, pensando all’immediato, la speranza è che l’infortunio – che l’ha portato subito a cancellarsi anche dal quarto di finale di doppio in cui era impegnato con Lorenzo Sonego – non lo costringa a dare forfait anche all’Australian Open, il primo Slam stagionale che prenderà il via il prossimo 16 gennaio.

>> Le dieci migliori corde per la tua racchetta, da acquistare subito

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img