spot_img
spot_img

Ranking Atp, avanzano le “secondo linee” azzurre: quanti best in arrivo
R

L’Italtennis continua a prendersi belle soddisfazioni anche quando le primissime linee – leggasi Sinner, Musetti e Berrettini – non sono protagoniste. Un esempio è quanto accaduto a Roma, dove agli Internazionali d’Italia diversi giocatori nostrani hanno offerto prestazioni brillanti e confermato di poter dire la loro sui palcoscenici più prestigiosi del tennis mondiale. In questo pezzo vi proponiamo un aggiornamento sulla loro situazione nel ranking Atp.

Ranking Atp, l’avanzata della “seconde linee” azzurre

Luciano Darderi
Foto Instagram Sardegna Open

Procediamo in ordine di classifica e cominciamo dunque da Matteo Arnaldi, il quale, pur fermandosi al secondo turno degli Internazionali, è praticamente certo che lunedì eguaglierà il suo best ranking. Grazie al successo all’esordio su Harold Mayot, infatti, il tennista ligure ha virtualmente guadagnato due posizioni attestandosi alla piazza numero 35 della classifica live.

Ottime notizie anche sul fronte Darderi: raggiungendo il terzo turno a Roma, il giovane oriundo si è già virtualmente assicurato l’ingresso in top-50 attestandosi alla piazza numero 49 della classifica live. Un traguardo che non potrà essergli sottratto, dal momento che l’unico giocatore in grado di sorpassarlo è il cinese Zhizhen Zhang. Best ranking meritatissimo per Luciano, che negli ultimi mesi ha mostrato una crescita esponenziale.

E non è finita qui. Perché le buone notizie riguardano anche Flavio Cobolli e Luca Nardi. Il classe 2002 romano – uscito di scena a testa alta contro Korda al 2T – ha virtualmente guadagnato una posizione attestandosi alla 56: sarà best ranking per lui. Così per il classe 2003 pesarese – eliminato da Holger Rune al 2T in modo altrettanto onorevole – per il quale si prospetta una balzo di nove posizioni che porta ai margini della top-70: alla piazza numero 72, nel dettaglio.

Il salto più grande, però, l’ha fatto registrare Francesco Passaro, arrivato a Roma da numero 240 al mondo e con l’obiettivo di ottenere il main draw passando per le qualificazioni. Il perugino, sconfitto in volata al terzo turno dal portoghese Nuno Borges, si è assicurato un bel +54 valsogli la 186esima piazza della graduatoria. Non sarà best ranking, ma la soddisfazione è comunque grande, dopo un lungo periodo contrassegnato da più bassi che alti.

Dulcis in fundo veniamo a Stefano Napolitano, l’unico dei rappresentanti del tennis maschile italiano ancora in corsa nella Capitale. Il 29enne di Biella affronterà quest’oggi il gigante cileno Nicolas Jarry per un posto agli ottavi di finale. Intanto, si è già garantito la momentanea permanenza alla piazza numero 125, suo attuale best ranking in carriera: come mai nessun passo in avanti? Aveva un bottino sostanzioso di punti da difendere ed era stato virtualmente superato da parecchi giocatori. In ogni caso, la terza vittoria sul rosso romano gli varrebbe un salto importante verso l’ingresso nel novero dei migliori cento del circuito (per la prima volta in carriera). Per la precisione, si attesterebbe alla posizione numero 112 della classifica live (best ranking).

Top-200 Ranking Atp, la situazione live degli italiani

2. Jannik Sinner
31. Lorenzo Musetti (-2)
35. Matteo Arnaldi (+2)
47. Lorenzo Sonego
49. Luciano Darderi (+5)
56. Flavio Cobolli (+1)
72. Luca Nardi (+9)
92. Fabio Fognini
93. Matteo Berrettini (+2)
125. Stefano Napolitano
134. Matteo Gigante (+5)
145. Giulio Zeppieri (-1)
167. Andrea Vavassori (+1)
171. Mattia Bellucci (+5)
186. Francesco Passaro (+54)
189. Stefano Travaglia (-3)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img