spot_img
spot_img

Berrettini riparte da Halle: possibile percorso e prospettive di ranking con lo sguardo rivolto a Wimbledon
B

Il rientro in campo a Stoccarda è andato in modo molto positivo e adesso Matteo Berrettini vuole dare seguito ai buoni segnali trasmessi sull’erba tedesca – dove ha raggiunto la finale battendo, tra gli altri, Roman Safiullin, Denis Shapovalov e Lorenzo Musetti – per arrivare a Wimbledon al top della condizione.

Il cammino del 28enne romano riparte questa settimana dall’Atp 500 di Halle, torneo al quale si è presentato da numero 65 al mondo e da outsider di lusso nella conquista al titolo. Vi prenderà parte – per la prima volta in carriera – grazie ad una Special Exempt, particolare privilegio riservato a coloro che non possono partecipare alle qualificazioni essendosi spinti fino in fondo ad un altro evento del circuito maggiore.

Halle, il possibile cammino di Berrettini e le sue prospettive in termini di ranking

Berrettini debutterà sul verde di Halle contro lo statunitense proveniente dalle qualificazioni Alex Michelsen, attuale 61esima forza della classifica mondiale. Un avversario giovane e parecchio ostico, capace lo scorso anno di centrare l’ultimo atto dell’Atp 250 di Newport. Ciononostante Matteo partirà comunque con i favori del pronostico e in caso di successo affronterà poi il vincente della sfida tra il russo Andrey Rublev ed un altro tennista stelle e strisce, ovvero Marcos Giron.

Per quanto riguarda quarti e semifinale, l’azzurro potrebbe vedersela rispettivamente con Hubert Hurkacz e Sascha Zverev. Circa la finale, invece, segnaliamo un possibile derby tricolore da sogno con Jannik Sinner.

Matteo Berrettini
Foto Instagram Berrettini

Insomma, quello di Berrettini sul verde tedesco è un potenziale cammino che possiamo definire abbastanza impegnativo senza timore di essere smentiti: ma quali sono le prospettive del finalista di Wimbledon 2021 in termini di ranking?

Le prospettive in termini di ranking, guardando a Wimbledon

Reduce da un balzo di trenta posizioni a Stoccarda, Matteo ha ampi margini di guadagno anche sull’erba di Halle, complice il fatto che lo scorso anno non giocò in questa settimana di tornei.

Basti pensare che vincendo una sola partita potrebbe virtualmente rompere il muro della top-60 attestandosi intorno alla piazza numero 59. Vincendone due potrebbe guadagnarne altre cinque, mentre raggiungendo semifinale o finale potrebbe spingersi rispettivamente alla 45 e alla 39. In caso di trionfo, invece, potrebbe portarsi alle spalle di Lorenzo Musetti alla posizione numero 31.

Ovviamente, tutti questi calcoli vanno presi con le pinze dal momento che in questi giorni, tra Halle e il Queen’s, sono impegnati tantissimi top-100 e dunque la classifica è in costante evoluzione. Quel che è certo è che, conducendo una buona settimana, Matteo può dare un’altra bella botta al suo ranking, magari mettendo le basi per la conquista di una testa di serie per Wimbledon (potrebbe completare l’opera a Maiorca o Eastbourne). Quest’ultima una missione molto complicata ma non impossibile, soprattutto se si parla di Berrettini e si gioca sull’erba.

Dove vedere l’Atp 500 di Halle in TV e streaming

L’Atp 500 di Halle è trasmesso in diretta TV su Sky (Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis e Sky Sport Max) e in streaming su NOW e Tennis Tv.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img