Chi sono i cinque tennisti che giocano meglio i punti decisivi

0

Come noto a chi segue il tennis, spesso le partite si vincono grazie alla capacità di affrontare meglio i passaggi chiave della partita. A volte basta un punto vinto (o perso) per decidere un match e spesso si buttano via buone prestazioni per la difficoltà di giocare con freddezza nei momenti di massima tensione.

Grazie alle statistiche Leaderboards raccolte dall’Atp siamo in grado di stabilire quali siano i tennisti che affrontano questi passaggi nella maniera migliore. La classifica che riportiamo qui sotto riguarda le ultime 52 settimane, quindi, sostanzialmente l’ultimo anno da oggi. I dati che vengono rilevati, e che quindi contribuiscono a stabilire il rating finale sono i seguenti: la percentuale di break point trasformati, la percentuale di break point salvati, la percentuale di tie-break vinti e la percentuale di set decisivi portati a casa.

Ovviamente va detto che la classifica non rispecchia il ranking Atp per il semplice motivo che molto spesso i migliori non concedono palle break e non consentono a chi li affronta di arrivare al tie-break o a giocarsi la partita con un set decisivo. Ma è comunque uno strumento di rilevazione importante per inquadrare l’abilità di un tennista di giocare i punti chiave del match nella maniera migliore.

Il primo in assoluto è il 22enne cileno Cristian Garin (che recentemente ha vinto il torneo di Monaco di Baviera battendo nell’ordine Alexander Zverev, Marco Cecchinato e Matteo Berrettini in finale), seguito da Martin Klizan (numero 60 del mondo), Novak Djokovic, Rafa Nadal e Kei Nishikori.

Ovviamente, essendo una classifica in costante aggiornamento, è suscettibile di variazioni di settimana in settimana.

Share.

Leave A Reply