La litigata in campo tra Murray e Fognini (e la dura reazione di Andy) – VIDEO

0

Quella tra Andy Murray e Fabio Fognini è stata una grande partita in campo (che vi abbiamo raccontato in diretta) alla fine della quale il ligure è riuscito ad avere la meglio sull’avversario, che deve mangiarsi le mani per aver perso per due volte il suo turno in battuta mentre stava servendo per il match.

Ma oltre che per la dura battaglia in campo, la partita tra i due classe ’87 (separati solo da nove giorni differenza alla nascita) verrà ricordata soprattutto per l’aspro scontro polemico in campo, che è sfociato in una dura reazione di Murray nel post-gara.

In pratica, durante il terzo set Fognini cominciato a prendere di mira lo scozzese, colpevole (a suo modo di vedere) di lamentarsi troppo con il giudice di sedia. Le polemiche si sono trasformate in una vera e propria provocazione durante l’undicesimo gioco del terzo e decisivo set, quando Fabio ha provato a distrarre provocatoriamente Andy, con un urlo lanciato mentre il britannico stava chiudendo una semplice volée a rete.

Murray è rimasto basito in campo, ha chiesto all’arbitro chi fosse stato ad urlare e, quando ha capito che era stato Fognini, ha letteralmente “sbroccato”. Forse anche per questo ha perso la concentrazione e ha buttato via la gara. Nel dopo-partita ha spiegato: “Stavo colpendo a rete, qualcuno ha fatto un rumore. Ho guardato nella direzione dalla quale proveniva il rumore e lui mi ha detto di smetterla di guardarlo e di lamentarmi. Volevo capire da chi provenisse il rumore e mi ero reso conto che veniva da lui. È una cosa che va contro le regole. Non mi è mai successa una cosa del genere in circa 800 partite giocate“.

Share.

Leave A Reply