Pazzesco Nadal, porta a compimento un’incredibile rimonta (che annichilisce Medvedev)

1

Rafael Nadal non muore mai. Neppure se gioca sulla superficie che meno gli si addice, neppure se si ritrova sotto di quattro game nel set decisivo contro uno dei giocatori più forti al mondo al servizio, neppure se è in condizioni fisiche che (anche se lui non lo ammette) limitano molto il suo gioco. E così porta a casa una vittoria che ha del clamoroso, che ha un certo punto sembrava impossibile.

Dopo aver ceduto al tie-break un primo set combattutissimo, il numero uno del mondo recupera bene nel secondo e sembra poter indirizzare la partita dalla sua parte. Ma nel terzo set arriva un crollo inatteso, in concomitanza del salto di livello del russo. Sul 5-1 Medvedev la partita sembra finita. Ma l’incredibile rimonta di Nadal porta il match ancora una volta al tie-break. E questa volta l’esperienza, la classe, il carattere di Rafa annichilisce un Daniil nervoso e falloso.

A fine partita lo spagnolo dirà: “Sono stato molto fortunato, questo è quel tipo di partita che vinci solo una volta sul mille”.

Primo set: Nadal-Medvedev 6-7 (3)

Un primo set in cui regna un sostanziale, totale equilibrio. Nadal non è quello dei giorni migliori, ma riesce a tenere testa a Medvedev, che comunque dà l’idea di poter controllare la partita. Nell’intero set c’è una sola palla break e se la procura il russo nel settimo gioco, ma Rada è bravo a vanificarla. Si arriva così, abbastanza naturalmente al tie-break, in cui Medvedev cambia marcia e si aggiudica la fase finale del set con un netto 7-3.

Secondo set: Nadal-Medvedev 6-3

Dopo la pausa tecnica richiesta da Nadal tra primo e secondo set, lo spagnolo entra in campo furioso. E Medvedev si fa trovare impreparato. Subito break in apertura e Rafa decisamente più tonico e deciso a cambiare la storia della partita. Tatticamente vira il gioco, impostandolo su continui cambi di ritmo che tolgono certezze e velocità all’avversario. Lo schema regge e arriva addirittura anche il secondo break in chiusura di set.

Terzo set: Nadal-Medvedev 7-6 (4)

Questa volta le parti si invertono. E’ il maiorchino a partire lento, quasi contratto. E Medvedev ne approfitta subito, portandosi subito sul 2-0. A questo punto a Rafa serve tenere tutti i suoi turni di battuta e provare a recuperare quando al servizio c’è il russo. Impresa tutt’altro che semplice perché Daniil sembra aver trovato la misura in battuta (21 ace a fine partita). Ma invece di recuperare il break, ne perde subito un altro.

Ora Medvedev ha letteralmente la partita in pugno. Sul 5-1 arriva addirittura un match point, ma Rafa non ci sta. E comincia una lunga, incredibile, rimonta, che lo porta a recuperare i due break persi e ad arrivare addirittura a due punti dal match sul 6-5. Medvedev, però, dopo una raffica di errori clamorosi, ritrova il servizio e si salva. Si va al tie-break, come nel primo set. E questa volta Nadal si impone 7-4.

Share.

1 commento

  1. Pingback: Pazzesco Nadal, porta a compimento un'incredibile rimonta (che annichilisce Medvedev) | Gtennis Associazione Sportiva Dilettantistica

Leave A Reply