giovedì, settembre 24

Impresa Thiem, è il suo il primo Slam targato anni Novanta

0

Alla fine, dopo una partita quasi incredibile, Dominic Thiem ce l’ha fatta. L’austriaco, dopo tre tentativi andati a vuoto riesce a vincere il primo Slam della sua carriera, il primo per un tennista nato negli anni ’90 (Thiem è nato nel 1993) e potrà quindi evitare di chiamare Andy Murray per condividere con lui il triste primato di quattro finali perse senza mai vincere.

In realtà il numero tre del mondo, nonostante per i bookmakers fosse nettamente (e anche in parte ingiustificatamente) favorito, c’è andato vicinissimo a perdere con un Alexander Zverev che ha venduto cara la pelle. Non sono tanti quelli che dopo i primi due set, vinti dal tedesco abbastanza agevolmente, avrebbero scommesso su una vittoria di Thiem.

E invece dalla terza frazione le cose cambiano. Il servizio di Zverev, perfetto nei primi due set, comincia a incepparsi, Dominic acquisisce sicurezza. E l’andamento dei secondi due set sembra rispecchiare, a parti invertite, quello dei primi due.

Il quinto e decisivo set è una vera e propria guerra di nervi, con i due che sprecano ripetutamente occasioni importanti per chiudere il match e giungono al tie-break. Anche l’ultimo atto di questa incredibile partita è un rimpallo di emozioni, di vincenti e di errori, dal quale esce vincitore Thiem. Che può finalmente godersi il suo primo successo a livello Major. Alla fine, in barba alle regole anti-Covid, i due si abbracciano.

D. Thiem batte A. Zverev 2-6, 4-6, 6-4, 6-3, 7-6 – Video

Le 10 migliori racchette da tennis nel 2020. Per tutti i livelli e le età

Share.

Leave A Reply