mercoledì, ottobre 21

Tsitsipas e Schwartzman possono battere Djokovic e Nadal? Un’opinione

0

Stefanos Tsitsipas e Diego Schwartzman. Alla fine saranno loro gli ultimi due ostacoli sul cammino di Novak Djokovic e Rafael Nadal verso una finale che fin dall’inizio di questo torneo sembra quella annunciata. L’uscita di scena di Dominic Thiem sembra aver spianato la strada verso la super-sfida tra i due campionissimi, pronti a contendersi l’ennesimo torneo del Grande Slam?

Ma è giusto considerare Tsitsipas e Schwartzman semplicemente come vittime sacrificali? Secondo noi assolutamente no. Intendiamoci, Nole e Rafa partono favoriti, ma c’è più di un motivo per pensare che il greco e l’argentino se la possano almeno giocare.

Tsitsipas sfida Djokovic per prima volta in un Major

Stefanos Tsitsipas sta attraversando il suo miglior momento di forma dalle Atp Finals (vinte) dello scorso anno. La partita contro Rublev ci ha consegnato una vera e propria forza della natura: aggressivo, cinico, preciso, ispirato. Un cliente tutt’altro che semplice da affrontare.

Sarà la prima sfida in un Major tra lui e il numero uno del mondo, ma i precedenti tra i due non mancano. Tra il 2018 e il 2020 si sono affrontati cinque volte e in due occasioni (alla Rogers Cup nel 2018 e a Shanghai nel 2019) ha vinto Tsitsipas.

Il Djokovic visto contro Carreno Busta nel quarto di finale, anche a causa di alcuni guai fisici, è tra i meno brillanti di quest’anno e se non riporterà il livello del suo gioco al top a cui ci ha abituato, potrebbe rischiare grosso. Al greco servirà comunque la partita perfetta, ma se imbrocca la giornata giusta l’impresa è possibile.

Di nuovo Schwartman-Nadal, dopo la sorpresa di Roma

Diciamolo chiaramente, la carriera di Diego Schwartzman è cambiata negli ultimi quindi giorni. Le vittoria proprio contro Rafa Nadal e Roma e contro Dominic Thiem qui a Parigi l’hanno proiettato in una dimensione che finora aveva sempre solo sfiorato.

E con l’ingresso in top-10 per la prima volta in carriera già in tasca, si appresta a sfidare di nuovo l’imperatore della terra rossa. Fino a due settimane fa era una partita senza storia (come dimostrano i precedenti tra i due che parlano di un netto 9-1 per Nadal, e quell’uno è proprio la partita di Roma), ma ora è diverso.

Anche in questo caso, servirà il miglior Nadal. Certo, le condizioni di questo inedito Roland Garros autunnale infastidiscono Rafa, ma sulla lunga distanza dei cinque set rimane il favorito. Schwartzman, dal canto suo, dovrà essere ancora più preciso dell’ultima partita, in cui è vero che ha compiuto una grande impresa, ma è anche vero che è stato molto aiutato da un Thiem decisamente sotto tono.

Le 5 migliori racchette da tennis di fascia alta

Le migliori palline da tennis in circolazione

Share.

Leave A Reply