Stan Wawrinka e la dura lotta contro il Coronavirus

0

Stan Wawrinka ha raccontato la dura lotta che ha dovuto intraprendere contro il Coronavirus durante le vacanze di Natale. Lo svizzero è dovuto rimanere per dieci giorni in casa, senza allenarsi e provando tutti i disagi della malattia.

La malattia

Durante le vacanze di Natale, quando il circuito si ferma, Stan Wawrinka ha contratto il Coronavirus. Lo svizzero è stato quindi dieci giorni senza potersi allenare e perdendo tutto il lavoro fatto di preparazione agli Australian Open.

Mi sto allenando per tornare in forma. Sono stato positivo durante le vacanze di Natale, sono infatti dovuto rimanere più di dieci giorni dentro casa. Ho perso tutto il lavoro fatto per la preparazione agli Australian Open.

Sono stato parecchio male nei primi cinque giorni, nei giorni seguenti i sintomi persistevano. Ogni giorno mi sentivo più stanco e dopo diverse settimane ancora non mi sento in forma. È un qualcosa che ti rimane dentro e non sai neanche il motivo. Non è stata una bella esperienza, ho trascorso giorni difficili a casa. Finalmente adesso sto vedendo che il peggio è passato, ma bisogna stare attenti perché il virus è veramente pericoloso, tanto a livello mentale quanto a livello fisico”.

La bolla di Melbourne

Stan è stato uno dei pochi fortunati ad essersi potuto allenare durante la bolla di Melbourne:

Avevo una camera molto bella e spaziosa. Mi sono potuto allenare ogni giorno, sia in camera sia per cinque ore fuori. La preparazione è andata bene. Credo proprio che gli organizzatori abbiano fatto di tutto per facilitarci la vita, hanno fatto un lavoro enorme”.

Il tre volte campione slam parteciperà dal 1 al 7 febbraio ad uno dei 250 organizzati a Melbourne, il Murray River Open.

Tennis, 5 proposte per le scarpe da ideali da uomo

Share.

Leave A Reply