Il diario australiano: Djokovic e i big iniziano a fare sul serio

0

Nessun azzurro in campo nella terza giornata degli Australian Open, con l’inizio del secondo turno del primo slam dell’anno. Molti i big in campo, tra cui Novak Djokovic che, dopo tre ore e mezza, si porta a casa il match con l’ostico Francis Tiafoe. A far rumore è l’eliminazione a sorpresa di Stan Wawrinka, mentre conquistano il successo Raonic, Auger-Aliassime, Schwartzman, Zverev, Thiem, Shapovalov e Dimitrov.

Grandissima vittoria di Nick Kyrgios nella bella partita con Ugo Humbert. L’australiano riesce a rientrare con la testa in partita, malgrado il nervosismo del primo set, e si porta a casa un bellissimo terzo turno nel primo slam dopo un anno.

Wawrinka v Fucsovic 57 16 64 62 67(9)

Partita dalle mille facce tra Stan Wawrinka e Marton Fucsovic. Lo svizzero, campione in Australia nel 2014, non riesce a vincere, nonostante aver recuperato due set e aver avuto ben tre match point. Il primo set è molto combattuto, con l’ungherese a portarsi in apertura in vantaggio di un break. Stan, però, non molla e strappa il servizio a zero nell’ottavo gioco. A sorpresa è di nuovo Fucsovic a tornare in vantaggio e ad assicurarsi il primo set. Secondo parziale a senso unico, con Wawrinka che rimane con la testa da un’altra parte. Nel terzo set è un altro Stan: va in vantaggio subito di un break e riesce a respingere gli attacchi dell’ungherese (soprattutto nell’ottavo game). Il quarto set assomiglia al secondo, ma a parti invertite, con un dominio totale dello svizzero. Nel quinto set la resa dei conti finale. A sorpresa è Marton ad andare avanti di un break e serve per il match sul 53, ma non regge la pressione ed arriva immediato il contro break. Si arriva al tie break in cui il servizio non è un fattore. Stan va avanti sul 9-6, con tre match point di fila. Non c’è nulla da fare però: Fucsovic li annulla e al primo tentativo si porta a casa lo scalpo del campione slam.

Djokovic v Tiafoe 63 67(3) 76(2) 63

Novak Djokovic fatica tantissimo nel secondo turno contro l’americano Francis Tiafoe, che si arrende dopo tre ore e mezza di gioco. Già dal primo set si capisce che non sarà una normale giornata in ufficio per Nole che, nonostante tutto, va subito in vantaggio di un break. L’americano reagisce e controbreakka il n. 1 del mondo prima di cedere la propria battuta nell’ottavo game e consegnare il set. Il secondo parziale è durissimo con sole due palle break (non sfruttate) per Djokovic. Nel tie break Tiafoe è fantastico e, alla prima occasione, porta a casa il set. Nel terzo set si decide l’incontro. Nole arriva con agilità sul 31, ma Francis non si arrende e si riporta in carreggiata nel quinto game grazie ad un break. Si arriva di nuovo al tie break, ma questa volta è Djokovic a fare il Tiafoe e a trionfare. Nel quarto set arriva la stanchezza e Tiafoe si arrende, ma mantenendo alto il suo livello di gioco fino al warning per le proteste con l’arbitro che gli annulla la palla del 33. Da lì Francis esce dalla partita e concede il parziale per 63.

Le altre partite

Di seguito tutti i risultati delle partite di oggi.

Gerasimov v Karatsev 06 16 06

Wawrinka v Fucsovic 57 16 64 62 67(9)

Ruusuvuori v Martinez 61 36 26 67(5)

Duckworth v Auger-Aliassime 46 16 26

Muller v Schwratzman 26 06 36

Moutet v Raonic 76(1) 16 16 46

Djokovic v Tiafoe 63 67(3) 76(2) 63

Thiem v Koepfer 64 60 62

Bublik v Lajovic 46 67(4) 64 36

Opelka v Fritz 64 67(6) 76(4) 67(5) 26

Shapovalov v Tomic 61 63 62

Mannarino v Kecmanovic 61 62 64

Vesely v Carreno-Busta 36 67(3) 62 46

Kyrgios v Humbert 57 64 36 76(2) 64

Cressy v Zverev 57 46 36

Dimitrov v Bolt 76(1) 61 62

Segui Tennis Fever su Telegram

Share.

Leave A Reply