“Serena ha davanti un muro invalicabile. Un muro che ha un nome e un cognome”

0

Dopo la sconfitta in semifinale con Naomi Osaka e le lacrime nella conferenza stampa, la domanda sorge spontanea: è arrivato per Serena Williams il momento di ritirarsi? L’obiettivo 24 slam svanisce da ben quattro anni, culminati da quattro finali, due semifinali e un quarto di finale persi nei major.

Il parere dell’esperto

Sulla questione è intervenuto lo sport analyst americano, Stephen A. Smith, che ha suggerito che proprio la giovane giapponese possa essere uno dei motivi del ritiro della Williams.

Il conto si è presentato tutto insieme. Ha perso e lo spettro del ritiro si è fatto sotto con i problemi fisici e l’età. Ma rimane sempre il lato della personalità che dice di provarci ancora una volta, ne manca solo uno. Spero che questo stia accadendo a Serena.

Credo però che le lacrime nella conferenza stampa dopo la semifinale persa siano dovute ad un muro invalicabile che vede davanti il suo cammino. Questo muro si chiama Naomi Osaka. Quando vedi una difficoltà così grande davanti al tuo cammino che ti impedisce di andare avanti per la tua strada, puoi pensare di abbandonare e smettere di provarci. Spero con tutto il cuore che questa non sarà la scelta di Serena”.

Tutti si augurano che la regina del rettangolo da gioco ci possa provare ancora e tornare ad emozionare milioni di appassionati in tutto il mondo.


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply