Per Sinner (ancora) l’esame Bautista: presentazione, chiavi del match e quote

0

Ci risiamo. Venti giorni dopo, di nuovo l’uno al cospetto dell’altro. Ancora Roberto Bautista Agut contro Jannik Sinner. Altro, però, è decisamente il palcoscenico. È cambiata, sicuramente, anche la percezione del rapporto tra i due giocatori.

Se a Miami lo spagnolo era dato come favorito per la vittoria del match, stavolta è l’azzurro a partire con un piede avanti nel testa a testa. Sempre secondo le statistiche e i bookmakers…

Già, troppo poco tennistico. Troppo scientifico. Quasi alla Sinner, colui che è stato definito da Bublik “Non umano”. È un complimento, certo. Ma, se l’altoatesino spesso e volentieri ha dimostrato di essere un robot, chi si troverà di fronte possiede tutte le virtù più preziose per un essere umano. Bautista Agut è spinto da un credo e da una forza di volontà non indifferente. E questo è quello che preoccupa di più.

La sfida, valida per gli ottavi di finale del torneo Barcelona Open Banc Sabadell 2021, si prospetta veramente interessante.

TUTTI I PRECEDENTI

Il primo incrocio tra i due è datato 18 luglio dello scorso anno, sul cemento della manifestazione Bett1 Aces Berlin 2 (Germania). La partita è solo un’esibizione, ma Sinner mette le cose in chiaro da subito. Infatti, l’azzurro sconfigge 7-6 / 6-2 lo spagnolo senza batter ciglio.

Il secondo precedente risale circa a un mese fa, precisamente al 17 marzo. Si giocano gli ottavi del torneo di Dubai (cemento) e, anche stavolta, il classe 2001 riesce a ‘matare’ Bautista 6-4 / 3-6 / 7-5.

Ancora in tre set, circa tre settimane fa, la terza vittoria di Sinner nell’ultimo confronto, sul cemento di Miami: 5-7 / 6-4 / 6-4.

BAUTISTA AGUT

Il profilo del principe senza corona già è stato ampiamente tracciato, ormai è un tennista che conosciamo bene. In campo da tutto, senza conservare nulla per il giorno dopo. Regolare e sempre tignoso, gioca ogni punto con estrema tranquillità, spesso stremando l’avversario. Quindi, ha un’eccellente difesa che Sinner dovrà tentare di scardinare con fine intelligenza tattica e maturità. In più, lo spagnolo ha il vantaggio di gareggiare praticamente in casa. È in un buon momento di forma e oggi, come non mai, cercherà di gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Tuttavia, la superficie sulla quale si giocherà non gli ha quasi mai regalato le grandi soddisfazioni di erba e cemento. La stessa terra tossa catalana non è mai stata teatro di sue memorabili imprese. I quarti sono il risultato migliore da lui raggiunto in questa competizione (2015, 2018).

SINNER

Per Jannik è la seconda apparizione a Barcellona. Il giovane fenomeno azzurro dovrà disputare una partita molto simile a quella di due giorni fa con Gerasimov, altro tennista regolare e compatto. Inoltre, dovrà dimostrare di aver fatto tesoro della sconfitta “didattica” subita contro Djokovic a Montecarlo. Magari sfruttando le competenze acquisite nel faccia a faccia con il numero uno al mondo. Come si diceva, giocherà contro un avversario che commette pochissimi errori. Una buona dose di vincenti è quello che deve mettere a segno se vuole far girare l’incontro dalla sua parte. La pazienza e la determinazione nei momenti decisivi saranno, invece, fondamentali per chiuderlo.

Eliminando lo spagnolo, si troverà di fronte uno tra Ramos e Rublev.

ALLA RICERCA DELLA MATURITÀ

Sinner, sebbene si trovi maggiormente a suo agio sul cemento, sulla terra rossa del Roland Garros ha fatto uno degli exploit più importanti della sua carriera, conquistando i quarti di finale e diventando il più giovane italiano di sempre a raggiungere questo risultato in una prova del Grande Slam.

Battere per la terza volta Bautista in un mese sarebbe la prova, semmai ce ne fosse bisogno, che questo ragazzo ha un grandissimo futuro. Ma le aspettative per il presente sono comunque enormi. La sua crescita personale passa anche dall’iniziare a confermare che certi risultati per lui sono la norma, a prescindere se si giochi su terra, cemento o erba.

Non resta che goderci l’incontro e sperare che il “prossimo erede al trono” continui a dimostrare di essere sempre più pronto ad indossare la corona.

LE QUOTE

Le quote danno Sinner leggermente favorito su Bautista. Infatti, la sua vittoria è quotata tra l’1.72 e l’1.84. Il successo dello spagnolo, invece, tra l’1.90 e il 2.10.

Set betting

Partita decisa in due set (a prescindere dl vincitore): quota 1.56

Sinner vince in due set: quota 2.62

Sinner vince in tre set: quota 3.83

Bautista vince in due set: quota 3.10

Bautista vince in tre set: quota 4.25

DOVE GUARDARE IL TORNEO DI BARCELLONA IN TV E STREAMING

La copertura televisiva del torneo di Barcellona sarà affidata a SuperTennis (canali 64 del digitale terrestre e 224 di Sky), con live streaming disponibile sul sito e sulla pagina Facebook ufficiali dell’emittente menzionata. A detenere i diritti anche Sky, che sui canali Sky Sport Arena, Sky Sport Uno e Sky Sport Collection offrirà tutte le partite in diretta. Gli abbonati potranno inoltre seguire il torneo in streaming su SkyGo.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply