Osaka demolisce se stessa: “Non sono una professionista, non ci capisco niente”

0

Naomi Osaka è stata molto critica con se stessa dopo la cocente eliminazione dal Mutua Madrid Open per mano della tennista ceca Karolina Muchova. In conferenza stampa la n. 2 del mondo ha dichiarato: “Non mi sento una professionista sulla terra”.

L’autocritica di Naomi

La campionessa degli ultimi due slam a cavallo tra 2020 e 2021 ha parlato molto ampiamente delle sue difficoltà nel giocare sulla terra rossa. La giapponese ha ammesso di non essere in grado di imporre il proprio gioco su questa superficie e di sentirsi costantemente in difficoltà con tutte le avversarie a lei opposte.

Penso che per me i campi in terra, sottolineo il per me perché è una cosa assolutamente personale, siano ingiocabili. Non sono sicura di riuscire a capire come riescano a giocare le altre, ma ho capito che non riesco ad essere competitiva. Non sono in grado di scivolare ad ogni colpo per colpire bene la palla. Nel mio caso, invece di avvantaggiarmi, mi porta da una situazione offensiva ad una difensiva.

Beh, per quanto possa contare il mio giudizio, non mi sento una professionista sulla terra. L’unica cosa che ho capito in anni di carriera è che bisogna colpire la palla più forte possibile ogni volta che se ne ha occasione. Poi basta.

Forse un giorno, quando mi sentirò più sicura, potrei rischiare e pensare di giocare in una maniera più difensivista. In questo momento, però, non ne sono in grado e devo attaccare sempre, in ogni occasione mi sarà possibile.

Quando ho giocato nel primo set contro Karolina, mi sentivo come se mi stessi muovendo da una parte all’altra del campo. Specialmente con alcune palle che mi sarei sentita di attaccare di più e di poter tirare più forte di come abbia fatto in partita”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply