Siamo entrati nel Medvedev-time. E stavolta può fare davvero male…

0

Dopo la perentoria affermazione al Masters di Toronto, Daniil Medvedev ripartirà domani dai sedicesimi di un altro 1000, quello di Cincinnati. Un torneo che ci dirà molto di più sulle reali possibilità del russo di scavalcare in classifica Novak Djokovic, Già, perché se Medvedev dovesse vincere in Ohio il leader del ranking mondiale dovrebbe iniziare a preoccuparsi seriamente di perdere la corona nelle settimane seguenti. Andiamo a scoprire di più a riguardo.

IL 2021 DI MEDVEDEV: ALTI E BASSI, MA ORA…

Dopo aver chiuso il 2020 con due successi consecutivi, a Parigi e alle Atp Finals, Daniil Medvedev ha cominciato il 2021 vincendo l’Atp Cup e arrivando in finale agli Australian Open. Quindi, ha raccolto un primo turno a Rotterdam, ha conquistato un altro titolo, stavolta a Marsiglia, e poi i quarti a Miami. Un inizio niente male per il russo, che però non è stato capace di confermarsi sulla terra rossa: a Montecarlo non è sceso in campo causa Covid; a Madrid, Roma e al Roland Garros ha raggiunto rispettivamente gli ottavi, i sedicesimi (praticamente è stato eliminato all’esordio) e i quarti. La sua stagione sull’erba, invece, ha preso il via con l’eliminazione al primo turno ad Halle e poi è proseguita con la vittoria a Maiorca e gli ottavi a Wimbledon. Infine, ha raggiunto i quarti sul cemento olimpico di Tokyo prima della bella parentesi canadese.

Adesso Daniil è a un bivio importante. Anche perché ha la ghiotta opportunità di avvicinarsi ulteriormente alla vetta del mondo già a Cincinnati.

LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA CON VISTA US OPEN: MEDVEDEV NUMERO UNO SE…

Attualmente, Novak Djokovic comanda la classifica mondiale con un margine di sicurezza che gli consente di avere la matematica certezza di entrare agli US Open senza brutte sorprese, anche in caso di vittoria di Medvedev in quel di Cincinnati, torneo a cui, come noto, il serbo non partecipa. Però una buona prestazione del russo lo proietterebbe in classifica davvero vicino alla testa del ranking e a New York i due potrebbero essere molto vicini. Cosa che, di fatto, renderebbe la sfida per la vittoria dello Slam a stelle e strisce anche un testa a testa per la prima posizione della classifica mondiale.

“So che se sarò in grado di vincere due Slam e un paio di Masters 1000 nel corso di una stagione, diventerò il nuovo numero 1”.

Lo ha detto a inizio anno, adesso… può provarci veramente!

DOVE VEDERE L’ATP MASTERS 1000 DI CINCINNATI IN TV E STREAMING

Il torneo sul cemento americano si potrà seguire sui canali Sky Sport Uno (ch. 201 e 472-482 del digitale terrestre), Sky Sport Arena (ch. 204) e Sky Sport Tennis (ch.205). Per gli abbonati di Sky tutti i match saranno a disposizione tramite Sky Go anche sui dispositivi mobili come smartphone e tablet, scaricabile sui principali market store e riservata ai titolari di abbonamento; in streaming il torneo sarà disponibile anche sull’app di Now TV previo abbonamento. Inoltre verrà trasmesso un match al giorno in differita su SuperTennis (canale 212 Sky e canale 64 digitale terrestre) e in streaming su SuperTenniX.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply