Nadal continua a vincere, ma il Djokovic del 2011 è un miraggio

0

Rafael Nadal continua a vincere in questo 2022 e porta la sua striscia vincente a 18 partite. Si tratta del miglior inizio di stagione in carriera per lo spagnolo, che nel 2014 aveva stabilito il proprio record di 11 vittorie di fila. Il Novak Djokovic del 2011, però, è ancora un miraggio.

La stagione di Rafa

Rafael Nadal, a quasi 36 anni, sta giocando una stagione incredibile. Ha vinto già tre titoli (Atp250 Melbourne, Australian Open e Atp500 Acapulco) e si trova ai quarti di finale a Indian Wells. Lo spagnolo ha vinto le prime 18 partite della stagione ed ha segnato la terza miglior partenza della storia a livello Atp. Con la vittoria di ieri su Reilly Opelka, infatti, Rafa ha superato Pete Sampras (1997) e Roger Federer (2018), entrambi fermi a quota 17 successi.

Il secondo posto dista ancora otto partite e l’ha fatto registrare Djokovic nel 2020. Per il primo, beh, lì si parla di un risultato quasi irraggiungibile per chiunque.

Il cammino di Djokovic nel 2011

Nel 2011, infatti, Novak Djokovic sembrava praticamente imbattibile. Il record di inizio stagione (anche se non si può parlare di inizio)? 41 vittorie e 0 sconfitte fino alla semifinale del Roland Garros in cui uscì sconfitto da Federer.

Nel mezzo le vittorie all’Australian Open (sconfitti Federer e Andy Murray), Dubai (Federer in finale), Indian Wells e Miami (finali entrambe con Nadal), Belgrado, Madrid e Roma.

C’è ancora una piccola speranza per Rafa: vincere Indian Wells e prepararsi al meglio per la sua stagione preferita sulla terra rossa.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply