Wimbledon, i tennisti russi ora sono più vicini al bando

0

Sembrava potesse essere un’ipotesi senza futuro, ma ora siamo sempre più vicini all’ufficialità: il torneo di Wimbledon mette gli atleti russi al bando, non potranno partecipare alla competizione sui campi dell’All England Club.

La decisione

L’All England Club, appoggiata dalla LTA (Lawn Tennis Association) e dal governo, metterà al bando gli atleti russi per la prossima edizione dei Championships al via a giugno. Ciò che sembrava impossibile fino a qualche settimana fa, riceverà il semaforo verde entro questa settimana.

La federazione britannica sarà la prima a vietare l’ingresso ai giocatori russi a causa della guerra in Ucraina. Per questo motivo, il numero 2 del mondo Daniil Medvedev e il numero 8 Andrey Rublev (tra i tanti altri) non potranno prendere parte alla competizione. Proprio quest’ultimo è stato uno dei tennisti più attivi nella condanna delle azioni di Putin, scrivendo su una telecamera a marzo “Fermate la guerra” e prendendo spesso la parola con post sui social network.

Non solo in campo maschile: rischiano di non prendere parte allo slam anche le atlete del circuito Wta Anastasia Pavlyuchenkova (numero 15 del mondo), Daria Kasatkina (26) e Veronika Kudermetova (29).

Il governo britannico e la federazione sono pronti ad accogliere, al contrario, gli atleti che si dimostrano opposti al regime autoritario e che si manifestano come realmente neutrali.

Ancora non ci sono notizie ufficiali per gli atleti bielorussi (la Bielorussia è una delle alleate della Russia in questa folle guerra).


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply