Sorteggio Atp Finals, la composizione dei due gironi non convince: le reazioni

0

Sono stati resi ufficiali i gruppi per la fase a gironi delle prossime Atp Finals di Torino. Su Twitter non potevamo mancare le repliche e le lamentele per i nomi che sono stati estratti in ogni gruppo.

I gironi e le polemiche

Come per le Next Gen Atp Finals, i due gruppi del round robin sono stati denominati rosso e verde.

Il gruppo rosso è guidato da Stefanos Tsitsipas, seguito da Daniil Medvedev, Andrey Rublev e Novak Djokovic. Il verde, invece, dalla testa di serie numero 1 del torneo, Rafael Nadal, Casper Ruud, Felix Auger-Aliassime e Taylor Fritz.

Se ci limitassimo a vedere l’esperienza in questo torneo o la storia nel circuito, ovviamente, i due gruppi sarebbero impari. Nel rosso abbiamo tre vincitori alle Finals (il greco, Daniil e Nole), 22 titoli dello slam totali tra Medvedev e Djokovic e una grande esperienza a livello di torneo dei maestri.

Nel gruppo verde, al contrario, se escludessimo Nadal, siamo praticamente per tutti alla prima esperienza, con Ruud che ha fatto la prima apparizione nel 2021 ed è l’unico ad aver conquistato due finali slam (Roland Garros e US Open 2022).

Se, però, ci riferissimo allo stato di forma dei giocatori e all’adattabilità alla superficie, allora, il giudizio cambia repentinamente. Il canadese, infatti, nell’ultimo periodo sembra quasi imbattibile, con titoli accumulati nei campi indoor di mezza Europa e un gioco che si adatta alla perfezione a questo genere di superficie. Stesso discorso utilizzabile per Fritz, con qualche titolo in meno, ma con più forza nei suoi colpi. Opposta la forma dei due più avanti in classifica: Nadal non gioca praticamente dallo US Open (uscito all’esordio al masters1000 di Parigi-Bercy per mano di Tommy Paul), mentre il norvegese non ne indovina una dalla finale a Flushing Meadows.

Facendo un discorso di forma, anche nell’altro gruppo abbiamo una distinzione netta: Stefanos e Nole stanno attraversando uno dei migliori momenti della stagione, con vittorie a ripetizione e titoli alzati al cielo. I due russi, al contrario degli scorsi anni, hanno fatto moltissima fatica in un periodo dell’anno in cui hanno sempre brillato.

La reazione del web

Nonostante queste considerazioni, sul web sono piovute critiche all’organizzazione per aver, a loro modo di vedere, palesemente aiutato Nadal nel sorteggio.

L’Atp ha voluto dare un’ultima chance a Rafa di vincere, non ho mai visto un girone più semplice di questo”.

Se Nadal non dovesse passare con questo girone meglio che si ritiri”.

L’Atp ha fatto di tutto per proteggere Nadal da Djokovic, a voi i commenti”.

Non credo sia un caso che Nadal sia riuscito ad evitare un’altra volta Djokovic. Tutti i giocatori dalla sua parte fanno parte della sua accademia o sono allenati da suo zio (tranne Fritz)”.

>> Le sette migliori racchette in circolazione per i colpi in top spin

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply