United Cup, Trevisan è magnifica: vantaggio Italia!

0

Vantaggio Italia sulla Grecia al termine della prima sfida della semifinale di United Cup 2023. Martina Trevisan ha sconfitto la numero sei al mondo Maria Sakkari in tre set, sovvertendo i pronostici che la vedevano ampiamente sfavorita. Emozioni a non finire alla Ken Rosewall Arena di Sydney!

Per l’azzurra si tratta della terza vittoria in carriera contro una top-10 Wta. La più bella in assoluto probabilmente. A breve tocca a Lorenzo Musetti.

Trevisan è magnifica, Sakkari k.o. Italia-Grecia: 1-0

Foto Ansa

Ha impiegato più di tre ore (3 h e 16 minuti) Trevisan per battere Sakkari nel penultimo atto della United Cup tra Italia e Grecia: 6-3, 6-7, 7-5 il punteggio finale. Ecco come è andata.

La partita

Partenza sprint per Trevisan, apparsa sin dai primi punti solida e concentrata sul proprio gioco. L’inizio di Sakkari, al contrario, è stato a dir poco contratto. Ciò si è tradotto in break dell’Italia in apertura. Determinanti tre errori gratuiti della numero sei al mondo.

Nel secondo game la greca ha dato segnali di risveglio, ma l’azzurra se l’è cavata passando per i vantaggi. Ai vantaggi si è concluso anche il terzo gioco, con Sakkari che, nonostante due doppi falli e un paio di risposte brucianti di Trevisan, è riuscita a sbloccare il suo punteggio. Rialzata la china, la greca ha subito centrato l’aggancio sul 2-2 sfoderando dei colpi pesanti e profondi che hanno messo sotto pressione la giocatrice nostrana.

Supportata da Berrettini e compagni, tuttavia, Martina non si è scoraggiata. Anzi. Nel quinto game, sotto 30-0, ha inanellato tre punti consecutivi (tra cui un passantone di rovescio) portandosi a palla break. Il terzo doppio fallo di Sakkari ha fatto il resto: 3-2 Italia!

La lotta è poi andata avanti a ritmi elevatissimi, con l’azzurra che si è difesa impeccabilmente dalla reazione rabbiosa della greca. Quest’ultima, scossa dall’andamento della partita, ha finito per cedere di nuovo il servizio nel nono game. 6-3 Italia al termine della frazione inaugurale. Percentuali importanti per la Trevisan: 65% di prime in campo; 65% di punti realizzati con la prima, 44% con la seconda.

Nelle fasi iniziali della ripresa la numero uno nostrana ha continuato ad esprimere un tennis estremamente efficace. Le sue risposte hanno costretto Sakkari a forzare le giocate e di conseguenza ad esporsi agli errori. Ed è proprio in virtù di un dritto sbagliato dalla greca che Trevisan ha allungato sul 2-0 piazzando il suo quarto break personale.

Dopodiché, la ventisettenne di Atene ha inscenato un deciso colpo di reni, che l’ha portata, in pochi minuti, a ribaltare la situazione. Tra tanti vincenti e qualche défaillance azzurra, la Grecia si è trovata a servire per il set sul punteggio di 5-4.

Al che Trevisan ha tirato fuori la sua proverbiale grinta e, a sua volta, si è resa artefice di un grande ribaltone che ha rimandato il verdetto al tie-break. Qui, però, Martina nulla ha potuto contro il livello spaziale mostrato dalla Sakkari nei punti cruciali: 7-6(4) Grecia.

Nell’atto decisivo, nonostante la stanchezza, entrambe le tenniste hanno proseguito a darsi battaglia senza mollare un centimetro. Nel secondo game, Trevisan ha dovuto fronteggiare una palla break e l’ha annullata portando la greca all’errore di rovescio. Nel quinto, invece, è stata Martina a guadagnarsi due chance per il sorpasso. La prima se l’è vista neutralizzare a suon di fendenti micidiali. La seconda si è rivelata quella buona, con l’aiuto fortunoso del nastro: 3-2 Italia.

E dunque, per l’ennesima volta, Sakkari ha cercato di rimontare attaccandosi alla forza della disperazione (alcuni scambi sono destinati a finire nella top-parade del torneo). Ci è riuscita nell’ottavo game, quando, alla seconda opportunità (la prima è stata annullata da Trevisan con una straordinaria volée), ha portato la Grecia sul 4 pari.

Di lì ancora battaglia serrata, giocate sensazionali, brividi in rapida successione. Alla fine una Trevisan semplicemente Magnifica ha dato la spallata decisiva al confronto nell’undicesimo game, sfoderando tre dritti terrificanti (due a spolverare la riga) che hanno lasciato di sasso la greca. Presentatasi a servire per il match Martina è stata perfetta: 7-5.

Tra un po’ tocca a Musetti. Cambia l’avversario

lorenzo musetti

Foto Twitter Federtennis

Tra un po’ scenderà in campo Musetti per la seconda (ed ultima per oggi) sfida di Italia-Grecia. Il ventenne toscano, reduce da tre successi consecutivi, affronterà Stefanos Sakellaridis. Il numero 630 al mondo sostituirà Michail Pervolarakis, il quale non ce l’ha fatta a recuperare da un acciacco fisico.

>> Dove vedere la United Cup in TV e streaming

>> Le dieci migliori racchette da padel, marca per marca

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena! 

Share.

Leave A Reply