giovedì, ottobre 1

L’antipatico show di Medvedev a New York e la risposta (ironica?) dell’Us Open

0

Non c’è niente da fare, tra Daniil Medvedev e l’Us Open non riesce proprio a scattare l’amore. Anzi, dopo le peripezie dello scorso anno, con la vicenda che coinvolse addirittura uno dei ragazzi che consegnano l’asciugamento ai tennisti alla fine del punto e che gli valse l’antipatia di tutto il pubblico newyorchese, quest’anno, in una situazione del tutto diversa, trova ancora il modo di polemizzare con gli organizzatori.

La pietra dello scandalo, che ha fatto andare il russo su tutte le furie, si è verificata durante la semifinale persa contro Dominic Thiem. Sotto 3-2, nel primo set, Medvedev serve una prima potentissima e profondissima. L’austriaco tira fuori una risposta pazzesca che lascia il numero cinque del mondo immobile. A questo punto chiama il challenge perché ritiene che la sua prima di servizio in realtà fosse lunga. Il giudice di linea, Damien Dumusois, risponde dicendo che la richiesta è arrivata troppo in ritardo.

Apriti cielo! Daniil perde la testa, scavalca la rete per far vedere il segno e in tutta risposta riceve un’ammonizione. A questo punto risponde nella maniera antipatica che gli appartiene: “L’Us Open è una barzelletta. Possibile che voi in prima fila non fate nulla? Perché sono stato ammonito? Perché ho attraversato la rete? Ah, mi scuso, ho ucciso qualcuno, giusto? Chiedo umilmente scusa all’Us Open“.

Dopo il punto, Thiem porterà a casa facilmente il primo set e poi, molto meno agevolmente, gli altri due set che gli varranno l’accesso alla finale contro Alexander Zverev. La corsa di Medvedev, quest’anno, si ferma alla semifinale, dopo la finale persa lo scorso anno contro Rafa Nadal. Nella notte arriva il tweet dell’Us Open, che in molti giudicano ironico nei confronti del russo: “Due anni, due profonde corse per Daniil Medvedev a New York. Non vediamo l’ora di vederti il prossimo anno!”. Sibillina la risposta del russo: “Tornerò…”


Le 10 migliori racchette da tennis nel 2020. Per tutti i livelli e le età

 

Share.

Leave A Reply