martedì, Ottobre 27

Ranking Atp Live: Rublev non si ferma più, Londra a rischio per Berrettini

0

E’ bagarre per quanto riguarda gli ultimi due posti disponibili per partecipare alle Atp Finals di Londra, anche se un nome sembra orma lanciatissimo da questo punto di vista. Parliamo di Andrey Rublev, che sta macinando risultati su risultati e che, grazie alla vittoria in finale a San Pietroburgo, stampa un altro best ranking alla numero 8, con 3.429 punti.

Dietro di lui Diego Schwartzman, che ha capitalizzato i gradi risultati di Roma e Parigi, e Matteo Berrettini, che ora occupa la decima posizione ma per quanto riguarda la Race è staccato di ben 200 dall’argentino. Appena dietro di loro ci sono Gael Monfils, Denis Shapovalov e Roberto Bautista Agut, con il canadese che spinge per scalare ulteriormente il ranking.

Per quanto riguarda la parte alta della top-10, tutto più o meno confermato, anche grazie al fatto, a causa dello stravolgimento dei calendari dovuto all’emergenza sanitaria, ora i punti valgono 22 mesi. Dopo Parigi Novak Djokovic guida tutti a 11.740 punti , mentre Rafa Nadal segue a 9.850.

Alla tre Dominic Thiem con 9.125, seguito da Roger Federer con 6.630. Da segnalare il sorpasso in quinta posizione di Stefanos Tsitsipas (5925) su Daniil Medvedev (5890), grazie alla semifinale raggiunta dal greco a Parigi e l’eliminazione al primo turno del russo.

La seguente sconfitta di San Pietroburgo contro Opelka è indolore per Medvedev dal punto di vista del ranking, grazie alla regola “Covid” per cui valgono i risultati degli ultimi 22 mesi e non solo degli ultimi 12. Alla sette Alexander Zverev consolida la sua posizione grazie alla vittoria di Colonia.

>>> Ranking Atp Live, la situazione degli italiani <<<

I 10 migliori grip per le vostre racchette

Da Federer a Sinner: le racchette dei campioni che si possono acquistare online

  • Ricordiamo sempre che la maggior parte delle volte parliamo di classifica virtuale, in attesa dell’aggiornamento ufficiale dell’Atp, che di norma avviene il lunedì e comunque sempre dopo i tornei più importanti.
Share.

Leave A Reply