spot_img
spot_img

Schwartzman perde a Bercy e può ancora perdere le Finals (solo in teoria)
S

Giornata decisamente storta per Diego Schwartzman a Parigi-Bercy. L’atteso match contro Daniil Medvedev finisce in fretta e male per l’argentino, che non ha opposto praticamente alcuna resistenza al dominio del russo.

In una partita attorno alla quale l’attesa era cresciuta molto anche per ragioni extra-tennistiche, il numero cinque del mondo ha faticato davvero poco, controllando senza alcun problema i suoi turni di servizio e approfittando di uno Schwartzman molto falloso e protagonista di una serie anomala di errori non forzati.

Grazie al 6-3, 6-1 giunto dopo solo un’ora e due minuti di gioco, Medvedev è così il primo ad accedere alle semifinali dell’ultimo Masters 1000 di stagione. E ora dovrà attendere il match tra Milos Raonic e Ugo Humbert per sapere chi sarà il suo prossimo avversario.

Schwartzman, invece, abbandona il torneo, ma la sua stagione non finisce qui. A meno di incredibili colpi di scena, infatti, prenderà parte per la prima volta in carriera alle Atp Finals di Londra. Se avesse vinto oggi, ne avrebbe avuto la certezza matematica.

E invece – almeno formalmente – dovrà aspettare i risultati di Pablo Carreno Busta. Lo spagnolo, oggi impegnato contro Rafael Nadal, dovrebbe vincere il torneo qui a Parigi e andare a vincere anche l’ultimo Atp 250 a Sofia. E’ vero che nulla è impossibile, ma l’impresa sembra decisamente fuori dalla portata dello spagnolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img