Flat, slice e kick: tutto ciò che c’è da sapere sulle tre tipologie di servizio

0

Esistono tre tipi di servizio: piatto, slice e kick. Il colpo è sempre lo stesso ma l’effetto e la rotazione da imprimere sulla palla sono diversi. Il servizio piatto si utilizza quasi sempre nella “prima di servizio”, con la quale si ricerca la potenza e quindi l’opportunità di effettuare un ACE o la preparazione del successivo colpo in un vincente.

Il servizio slice è una valida alternativa alla “prima palla”, realizzato con rotazione laterale e traiettoria ad uscire per aprirsi il campo. Il servizio kick , si utilizza nella “seconda palla”, dove è necessaria e determinante una rotazione in “top spin”, con l’obbiettivo che la palla, si alzi con una traiettoria verso l’alto, dopo il rimbalzo nel rettangolo di battuta. Con questo colpo non si cerca direttamente il punto, ma è un valido tentativo per evitare che l’avversario possa attaccare.

Fondamentale per la corretta esecuzione dei tre tipi di servizio è il lancio della palla.

Impugnatura

L’impugnatura utilizzata nel Servizio è la continental, permette di colpire in più modi, imprimendo l’effetto desiderato (piatto, slice, kick)

Il servizio Flat (piatto)

Sinonimo di potenza e affidabilità, avvalendosi di uno Swing molto basso, è richiesta la massima potenza. In fase di preparazione la posiziona è laterale rispetto alla linea di fondo, con palla e racchetta rivolte verso la rete.  Il lancio della palla sarà davanti al corpo leggermente a destra rispetto alla testa con un impatto diretto dall’alto verso il basso.

Nel lancio, occorre raggiungere un’altezza ancora maggiore alla massima estensione raggiungibile dal braccio e successivamente impattare la palla in fase di caduta. Il peso del corpo tende in avanti, mentre il caricamento avviene tramite il piegamento della schiena, determinando la potenza all’impatto. La conclusione avviene accompagnando il colpo, verso il basso a sinistra (destrosi), preparandosi con un movimento in avanti al successivo colpo.

PRO CONTRO
Potenza: Il vantaggio più significativo che otterrai con questa tecnica è la potenza. L’ avversario avrà un tempo di risposta molto più basso con rapida reazione per impattare. Spin: Lo svantaggio più considerevole è la mancanza di rotazione.
Rimbalzo basso: La palla avrà un rimbalzo superficiale rispetto agli altri metodi di conseguenza per l’avversario sarà difficile attaccare. Velocità di Risposta: La stessa velocità che ti aiuta a ingannare l’avversario può essere trasformata in un arma controffensiva dall’avversario.
Mira perfetta.  

 

Il servizio slice

Questa variante del servizio, per via dell’effetto impresso, direziona la palla verso l’esterno, o verso il corpo dell’avversario. Il servizio Slice è efficace sulle superfici lisci ed è molto usato come seconda di servizio, essendo meno rischioso del servizio top spin.

Nella preparazione del colpo, la palla viene lanciata più frontalmente rispetto al servizio piatto, per essere colpita lateralmente e trasversalmente tale da imprimere l’effetto desiderato.

La palla, viene “spazzolata” cercando una traiettoria che possa uscire dal “piatto corde” con notevole rotazione laterale tale da accentuare la traiettoria ad uscire. Il lancio dovrà essere effettuate più a destra rispetto alla “prima di servizio”. La racchetta colpirà la palla ad “ore 3”. Un errore molto comune è quello di rallentare lo “Swing” pensando che un movimento più lento possa dare maggiore di sicurezza, si può cambiare lancio, angolo d’impatto e rotazione, ma lo “Swing” non va rallentato ne bloccato nella sua parte finale.

PRO CONTRO
Effetto:  La caratteristica chiave è il suo effetto ad uscire verso l’esterno. Angolo di Risposta: Lo stesso angolo impartito può essere usato dall’avversario per infliggere te.
Rimbalzo basso:  Traiettoria veloce e bassa verso l’esterno

 

Il servizio kick

Rappresenta un’altra variante al servizio piatto, l’obiettivo è fare uscire la palla dal piatto corde con una rotazione tale da procurare un rimbalzo molto alto, al contatto col terreno. Il lancio della palla sarà spostato più a sinistra (destrimani) e non davanti al corpo rispetto al “Flat”. La racchetta colpirà la palla con una traiettoria che sarà, immaginando un orologio, dalle ore 08 alle ore 02 e con una importante spinta verticale procurata dal corpo. La traiettoria alta sulla rete, garantisce sicurezza e molta rotazione con lo scopo di tenere lontano l’avversario.  Il servizio Kick può essere una valida soluzione anche per il “Serve & Volley. Per questo motivo il “Top Spin” è maggiormente usato tra gli uomini; le donne, dotate di minor forza, preferiscono utilizzare il servizio “Slice”.

Nella preparazione che precede l’impatto, la palla viene lanciata appena dietro la testa e al di sopra della spalla sinistra, di conseguenza prima dell’impatto la racchetta dovrà eseguire un movimento che va da sinistra a destra.

Il movimento del braccio che impugna la racchetta, cambia nella parte finale e l’impatto con la palla sarà meno diretto, con un movimento che andrà dal basso verso l’alto.

PRO CONTRO
High-Bounce : La caratteristica chiave è il suo alto rimbalzo, quando la palla colpisce il terreno prende slancio guadagnando altezza. Arma molto efficace con cui iniziare il gioco. Velocità più lenta : Giocando questo servizio con il topspin, la velocità delle palline diventa molto bassa e l’avversario ha tutto il tempo per rispondere.
Controllo :  Buon controllo per direzionare la palla nella zona debole di chi risponde. Perdi il controllo : Se non applichi la giusta quantità di rotazione alla palla, questa si trova nelle gambe del giocatore avversario. Pertanto, avrai difficoltà a gestire la palla quando viene restituita dall’avversario.

 

Il servizio flat di John Isner

Il servizio slice di Milos Raonic

Il servizio kick di Dominic Thiem


Domenico Bruno – International Coach MTMCA

Share.

Leave A Reply