Conferme, delusioni e sorprese: la prima settimana degli US Open, un bilancio

0

Volata via la settimana inaugurale degli US Open 2021 è arrivato il momento di fare un primo bilancio. Due gli azzurri che si sono qualificati agli ottavi del torneo statunitense, otto quelli che lo hanno abbandonato anzitempo. Djokovic e Zverev, candidati numero uno alla vittoria finale, hanno tagliato il traguardo senza particolari problemi. Stefanos Tsitsipas, invece, è stato estromesso dal baby fenomeno spagnolo Carlos Alcaraz.

In attesa di conoscere l’esito dei match di oggi, in particolare di quello tra Evans e Medvedev, andiamo a scoprire di più.

US OPEN 2021, L’ITALTENNIS RESISTE: BERRETTINI E SINNER PORTANO ALTO IL TRICOLORE

Il tennis italiano ha ieri vissuto una giornata storica, con Matteo Berrettini e Jannik Sinner che hanno battuto Ivashka e Monfils, guadagnandosi così gli ottavi di finale dello Slam americano. Il loro percorso è stato praticamente identico fino a questo momento: entrambi hanno vinto i primi due turni in quattro set e il terzo turno in cinque set. Matteo ha eliminato Chardy, Moutet e il bielorusso. Jannik ha eliminato Purcell, Svajda e il francese. Adesso se la vedranno rispettivamente con Otte e Zverev. Due sfide molto diverse, contro due tedeschi che giocano un tennis, appunto, molto diverso. In ogni caso, i due azzurri si meritano la piena promozione per essersi spinti fin qui. Per Berrettini era quasi ‘il minimo sindacale’, mentre per Sinner, che è ancora un giocatore in fieri, il discorso era differente. Fortunatamente (e meritatamente), anch’egli non ha tradito le grandi aspettative che si erano concentrate su di lui.

Al contempo, è stata la settimana di Andreas Seppi, eroico nel superare Fucsovics e Hurkacz nei primi due turni. Ieri, tuttavia, l’altoatesino ha dovuto arrendersi in quattro set al prossimo avversario di Berrettini, Oscar Otte. In ogni caso, a 37 anni suonati, ha contribuito alla realizzazione di un record per l’Italia: mai tre tennisti nostrani, prima di quest’anno, si erano qualificati contemporaneamente al terzo turno della competizione newyorkese.

Male gli altri azzurri: Caruso, Sonego, Mager, Travaglia, Cecchinato e Fognini si sono arresi all’esordio. Musetti è durato appena un turno in più. Il carrarino, però, ha comunque l’attenuante di essersi trovato al cospetto di uno dei migliori giocatori su tale superficie: Opelka.

GLI ALTRI BIG DEL TENNIS MONDIALE

Tra gli eliminati eccellenti, sicuramente rientrano: Cilic, Isner, Murray, Kyrgios, Goffin, Khachanov, Rublev e Tsitsipas. In particolare, meritano un’analisi le situazioni degli ultimi due citati.

Tsitsipas – Dopo aver superato i primi due turni con Murray (in 5 set) e Mannarino (in 4 set), il greco è stato fatto fuori da Carlos Alcaraz, in una battaglia conclusasi solo al tiebreak del quinto parziale. Una partita che resterà negli annali, perché ha sancito la consacrazione dell’enfant terrible spagnolo e contemporaneamente la sconfitta di uno dei maggiori candidati al titolo. Tsitsipas bocciato? Ni. Alcaraz fenomeno.

Rublev – Il russo ha battuto Karlovic e Martinez prima di arrendersi al padrone di casa Francis Tiafoe. Per quanto lo statunitense possa essere un avversario temibile, purtroppo abbiamo le mani legate riguardo la bocciatura del buon Andrey, che ancora continua ad avere grandi difficoltà negli Slam. Esame di maturità non superato.

ZVEREV E DJOKOVIC… ASPETTANDO MEDVEDEV

Alexander Zverev e Novak Djokovic sono oggettivamente i candidati principali al trionfo. Il tedesco è arrivato a New York con in tasca un oro olimpico ed il titolo a Cincinnati (oltre che con i precedenti successi a Madrid e Acapulco). Mentre il serbo, dopo la delusione a Tokyo, può sorridere guardando l’albo d’oro degli Slam 2021: 3/3 sono nella sua bacheca.

Zverev ha eliminato Querrey, Ramos e Sock. Djokovic ha eliminato Rune, Griekspoor e Nishikori. Entrambi lotteranno all’ultimo sangue per vincere questa competizione. Per Sascha sarebbe il primo Major in carriera, per Novak il numero 21, quello che lo porterebbe al di sopra di Roger Federer e Rafa Nadal.

Intanto, si aspetta di conoscere il futuro di Daniil Medvedev, impegnato oggi contro Daniel Evans in un match che si preannuncia infuocato. Se il russo dovesse vincere, come si ipotizza, la griglia di partenza della seconda settimana lo vedrebbe sicuramente in prima fila.

DOVE VEDERE GLI US OPEN IN TV E STREAMING

Gli US Open 2021 saranno trasmessi in esclusiva su Eurosport 1 ed Eurosport 2. Anche gli abbonati a DAZN e Tim Vision avranno a disposizione i due canali lineari di Eurosport 1 ed Eurosport 2. E’ possibile anche usufruire dell’offerta, iscrivendosi alla piattaforma Discovery+.

Share.

Leave A Reply