Orologio sparito a Medvedev? Caso chiuso, niente furto a Torino. Ecco cosa è successo

0

Finalmente abbiamo messo la parola fine su un episodio quantomeno clamoroso accaduto a Torino. Daniil Medvedev, dopo la finale delle Atp Finals, aveva sporto denuncia per la sparizione del suo orologio Bovet dallo spogliatoio. Per la pm Livia Locci non è stato furto.

Orologio sparito: la ricostruzione

Un caso che, nonostante la sua banalità, si è finalmente risolto. Certo, la figura non è stata ottima da parte degli organizzatori delle Atp Finals. Facciamo, però, un passo indietro e riavvolgiamo il nastro degli avvenimenti.

Dopo la finale persa con Alexander Zverev alle Atp Finals, Daniil Medvedev si scorda il suo orologio Bovet negli spogliatoi. Il russo, allora, denuncia la sparizione non ritrovando l’oggetto.

Secondo la procura, i fatti si sarebbero svolti nella seguente maniera. L’addetto agli spogliatoi, incaricato di entrare per ritirare i phon messi a disposizione per i giocatori, si sarebbe accorto della presenza dell’orologio e l’avrebbe portato con sé riconoscendo il valore dell’oggetto. Subito dopo avrebbe avvertito il proprio superiore del ritrovamento che, a sua volta, avrebbe contattato immediatamente l’Atp. Questo superiore avrebbe allora tenuto con sé l’orologio fino alla riconsegna avvenuta a Madrid durante la Coppa Davis proprio al legittimo proprietario, Daniil Medvedev.

La pm Livia Locci, incaricata del caso, ha sentenziato che non si è trattato di furto, chiudendo così la vicenda.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply