Ranking Atp Live, ora Berrettini e Sinner devono guardarsi le spalle

0

Dai possibili best ranking al rischio di perdere posizioni. L’addio di Matteo Berrettini e Jannik Sinner ai sogni di gloria in quel di Indian Wells – avvenuto per motivi differenti, Matteo eliminato da Kecmanovic, Jannik costretto a dare forfait contro Kyrgios – potrebbe avere conseguenze sulla loro classifica.

Rublev vuole riprendersi la numero 6, Berrettini alla finestra

Partiamo dal più alto in classifica, il 26enne romano. Matteo cominciava questo torneo da numero 6 del mondo con 4928 punti, come fotografa l’ultimo ranking ufficiale datato 7 marzo. Il raggiungimento degli ottavi di finale gli ha fatto raggiungere quota 4955, con un incremento di soli 27 punti.

Dietro di lui incalza Andrey Rublev. Il russo partiva con 4590 punti e nonostante si sia qualificato per i quarti di finale, al momento, nel ranking Atp Live, ha perso 45 punti rispetto ai risultati ottenuti in questo stesso periodo nel 2021. Qui un inciso: il sistema di calcolo del ranking è già complicato di per sé, la rivoluzione dei calendari degli ultimi due anni ha ulteriormente alzato il livello di cervelloticità.

Ma torniamo ai nostri conti: se Rublev, impegnato ai quarti contro Grigor Dimitrov, dovesse raggiungere la semifinale, con 4725 punti sarebbe ancora dietro a Matteo. Diverso il discorso se dovesse raggiungere la finale: in questo caso, con 4965 punti, supererebbe il nostro tennista di appena dieci punto, scalzandolo dalla sesta posizione. Se dovesse addirittura vincere il torneo, chiuderebbe con 5365 punti.

Sinner deve tenere d’occhio Norrie a caccia del best ranking

Per Jannik Sinner, invece, il nome da tenere d’occhio è quello di Cameron Norrie. Proprio ieri, prima della notizia del ritiro per problemi di salute, avevamo scritto come per l’altoatesino si sarebbero potuti concretizzare scenari interessanti in ottica ranking. Oggi invece siamo costretti a scrivere che la sua attuale posizione numero 11 nel ranking virtuale (la decima del ranking virtuale è già persa) sia a forte rischio.

Al britannico (campione in carica a Indian Wells) basterà qualificarsi per la semifinale per superare l’italiano con 3575 punti contro 3474. Per lui significherebbe best ranking, ma compito sarà tutt’altro che semplice, visto che nei quarti di finale dall’altra parte della rete si troverà uno dei giocatori più in forma del momento, il fenomenale 18enne spagnolo Carlos Alcaraz.

Dove vedere Indian Wells 2022 in tv e streaming

Il torneo di Indian Wells 2022 sarà trasmesso su Sky Sport Tennis, canale 205 di Sky. Lo streaming dell’evento sarà visibile gratis sul sito di oltre che su Sky Go e NOW, oltre che su Tennis Tv, la tv dell’Atp, per i soli abbonati

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply