Campione di scacchi condanna Djokovic per il supporto agli atleti russi

0

Il campione mondiale degli scacchi, Garry Kasparov, ha condannato su Twitter il supporto di Novak Djokovic agli atleti russi che non potranno prendere parte al prossimo torneo di Wimbledon (Roland Garros e Internazionali d’Italia sembrano propendere per la stessa decisione).

La condanna di Kasparov

Tutti gli atleti russi e bielorussi sono stati esclusi dal prossimo torneo di Wimbledon e sembra che il Roland Garros e gli Internazionali d’Italia vadano nella stessa direzione. La decisione è arrivata per la guerra iniziata dalla Russia in Ucraina (anche altri sport hanno agito nella stessa maniera).

Nei giorni scorsi, Novak Djokovic è stato intervistato e ha condannato questo tipo di condotta da parte degli organizzatori dello slam su erba.

Credo personalmente che non ci sia motivo per sospendere gli atleti russi. Competere è un loro diritto: c’è una regola contro la discriminazione nel tennis che afferma che ogni tennista deve giocare per il proprio ranking e non per la nazione di provenienza. Wimbledon ha violato questa regola.

Sarò sempre il primo a condannare la guerra. Sono cresciuto con essa e so che traumi lascia nelle persone. Noi sappiamo cosa è successo in Serbia nel 1999: sono sempre le persone normali a soffrire di più e noi ne sappiamo molto nei Balcani. Per questo non posso appoggiare la scelta di Wimbledon. Non è colpa degli atleti. Quando la politica interferisce con lo sport non si va mai molto lontano”.

Di parere completamente opposto il campione degli scacchi, Garry Kasparov, che ha attaccato il numero 1 del mondo.

La Russia può giocare per il ranking, ma stanno uccidendo per la nazionalità. Gli atleti russi che non condannano l’operato di Putin lo stanno appoggiando con il silenzio. Considerando la storia, un serbo che dice queste cose è molto strano”.



Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply