Ranking Atp e Race to Turin, le conseguenze per Sinner della sconfitta contro Alcaraz

0

La sfida tra Jannik Sinner e Carlos Alcaraz ai quarti dello US Open è stata probabilmente la partita più bella dell’anno. I due giovanissimi fenomeni si sono resi protagonisti di una battaglie epica, che si è conclusa soltanto al quinto set dopo oltre cinque ore di gioco.

Come vi abbiamo raccontato, tuttavia, il pass per la semifinale l’ha strappato lo spagnolo, dando un grosso dispiacere al movimento nostrano e, ovviamente, all’altoatesino, alla ricerca della sua prima semifinale Slam, nonché di punti importanti per il ranking e per la Race to Turin. A proposito di classifica e Atp Finals, qual è la situazione dell’azzurro dopo la sconfitta odierna?

Ranking Atp e Race to Turin: la situazione di Sinner

Ranking Atp – Grazie ai quattro successi ottenuti nei primi quattro turni dello US Open su Daniel Altmaier, Christopher Eubanks, Brandon Nakashima e Ilya Ivashka, Sinner si è garantito un balzo di due posizioni nella classifica mondiale, attestandosi alla numero 11. Ovviamente, stiamo parlando di una graduatoria virtuale, dal momento che il torneo non è ancora finito. Due i giocatori che potrebbero far arretrare il nostro Jannik. Si tratta di Frances Tiafoe e Karen Khachanov, che in semifinale sul cemento newyorkese affronteranno rispettivamente Carlos Alcaraz e Casper Ruud. Sia lo statunitense che il russo, però, effettuerebbero il sorpasso sull’azzurro soltanto in caso di vittoria della competizione. Dunque poco male per Sinner, il quale a fine US Open si ritroverà al massimo in dodicesima piazza.

Il rimpianto – Certo, con i 360 punti in più che avrebbe guadagnato con una vittoria su Alcaraz sarebbe stata tutta un’altra storia. Sinner, in tal caso, si sarebbe portato a 3560 punti, eguagliando il suo best ranking in nona posizione (ai danni di Hubert Hurkacz ed Andrey Rublev).

Race to Turin – In ottica Atp Finals vale più o meno lo stesso discorso. Grazie a punti conquistati allo US Open, Sinner ha raggiunto la quattordicesima posizione a quota 2230, superando il ventuno volte campione Slam Novak Djokovic. Ad oggi il nativo di San Candido potrebbe essere scalzato solo da Tiafoe e Khachanov. Ma c’è una differenza rispetto a quanto abbiamo visto nel ranking: il russo supererebbe il giocatore nostrano anche “soltanto” approdando in finale (2345 punti).

Il rimpianto (parte 2) – Per quel che concerne la Race to Turin, il rimpianto di Jannik è di gran lunga maggiore. Battendo Alcaraz, infatti, si sarebbe portato con 2590 punti in nona posizione, a un soffio dall’ottava piazza che gli consentirebbe di accedere al torneo dei “Maestri” di scena a novembre nel capoluogo piemontese.

>>> Il ranking Atp aggiornato in tempo reale

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply