Indian Wells e non solo: la settimana di tennis nel Manic Monday

0

Il meglio della settimana appena passata, i risultati più importanti, le performance degli italiani, le conferme e le sorprese. E poi, ancora, i movimenti del ranking Atp e Wta e il programma della settimana entrante. Tutto questo in un unico grande appuntamento con il nuovo format di Manic Mondayla newsletter di Tennis Fever che arriva direttamente sulla tua casella di posta.

La settimana di tennis: Indian Wells e non solo…

Instagram BNP Paribas Open

La seconda settimana di marzo è stata quella dell’inizio del BNP Paribas Open, il primo Masters 1000 stagionale, più comunemente noto come torneo di Indian Wells. Nel maschile un solo grande colpo di scena: l’eliminazione di Alexander Zverev ad opera di Tommy Paul. Le emozioni, in ogni caso, sono state comunque tante sul cemento californiano, a partire dal rientro in campo di Borna Coric, passando per il record di Fabio Fognini, fino alla strepitosa rimonta di Rafa Nadal su Sebastian Korda. E anche il femminile, per la gioia soprattutto degli appassionati italiani, ha regalato una storia molto interessante: protagonista Jasmine Paolini. Bilancio agrodolce, nel complesso, per il tennis azzurro.

Indian Wells, infinito Nadal. Bilancio agrodolce per il tennis azzurro

A tutto Sinner, dal rapporto con Vagnozzi e alle ambizioni future

Foto Atp Tour

Come dicevamo, oltreoceano è stata una settimana di tennis parecchio intensa, contrassegnata da tante emozioni, tra cui il ritorno in campo di Borna Coric dopo più di un anno di stop. Il croato, reduce da un delicato intervento alla spalla destra e da una convalescenza non proprio lineare, è stato battuto all’esordio da Davidovich Fokina, ma non ha affatto sfigurato visto che si è trovato anche a servire per il match. Si tratta di un grande rientro per il circuito maschile.

Un circuito che, al momento, vede un solo dominatore: Rafa Nadal. Lo spagnolo, vincitore dell’ATP 250 di Melbourne, degli Australian Open e del 500 di Acapulco, (al secondo turno) è stato un passo dall’eliminazione contro il giovane Sebastian Korda, ma è riuscito a spuntarla da vera leggenda quale è: sotto 5-2 al terzo, con doppio break, il maiorchino ha risalito la china, imponendosi poi al tie-break per 7-3 tra il delirio generale del pubblico sugli spalti. Semplicemente infinito. Diciassette successi di fila e zero sconfitte in questo inizio 2022.

Parlando di grandi campioni, ovviamente, citiamo anche Fabio Fognini. Quest’ultimo, imponendosi al debutto su Pablo Andujar, si è portato a quota 392 vittorie in carriera, superando Adriano Panatta in tale speciale graduatoria. Peccato che poi ha dovuto ritirarsi della competizione per uno stato influenzale.

Per quanto riguarda gli altri risultati, da segnalare la clamorosa eliminazione di Alexander Zverev (contro Tommy Paul) e quelle di Felix Auger-Aliassime (contro Van de Zandschulp) e di Aslan Karatsev (contro Steve Johnson). Bene Jannik Sinner e Matteo Berrettini che, dopo aver usufruito di un bye al primo turno, hanno sconfitto rispettivamente Laslo Djere e Holger Rune. Male Lorenzo Sonego e Lorenzo Musetti. Il torinese è stato addirittura eliminato all’esordio, facendo registrare la sua quarta sconfitta consecutiva (compresa la Coppa Davis). Muso, invece, dopo una prova molto convincente al cospetto di Marcos Giron, si è schiantato contro il muro Opelka in maniera abbastanza deludente. Di seguito il quadro completo dei sedicesimi (al via stasera).

ATP, il quadro completo dei sedicesimi

Medvedev vs Monfils
Alcaraz vs Bautista
Norrie vs Basilashvili
Booksby vs Tsitsipas
Nadal vs Evans
Opelka vs Shapovalov
Sinner vs Bonzi
Kyrgios vs Ruud
Berrettini vs Harris
Kecmanovic vs Van de Zandschulp
Munar vs Fritz
De Minaur vs Paul
Rublev vs Tiafoe
Hurkacz vs Johnson
Schwartzman vs Isner
Bublik vs Dimitrov

Indian Wells, Jasmine Paolini giganteggia. Lacrime per Naomi Osaka

Foto Instagram Federtennis

Le estromissioni di Karolina Pliskova e Garbine Muguruza per mano di Daria Kovinic ed Alison Riske hanno fatto di certo scalpore, ma la storia più bella della settimana in quel di Indian Wells l’ha scritta Jasmine Paolini. La classe ’96 toscana, battuta la britannica Katie Boulter al primo turno, ha sconfitto contro ogni pronostico (e in rimonta) anche la bielorussa Aryna Sabalenka, numero tre al mondo e seconda testa di serie del torneo. Una grandissima soddisfazione che gli è valsa l’accesso ai sedicesimi del torneo. Stasera giocherà contro la svizzera Viktoria Golubic. Se supererà pure questo ostacolo, Paolina se la vedrà agli ottavi con Azarenka o Rybakina.

Non trova ancora pace, invece, Naomi Osaka. La giapponese è tornata in campo negli States ad oltre un mese di distanza dall’ultimo match giocato agli Australian Open. Ma non è stato un rientro felice. Già, poiché, dopo il successo nel primo turno su Sloane Stephens, la nipponica ha rimediato una dolorosa sconfitta contro Veronika Kudermetova. Sconfitta dolorosa non tanto per il risultato in sé (6-0 6-4), ma perché maturata tra le lacrime a causa di alcuni insulti (a lei indirizzati) provenienti dalle tribune. Sentirsi dire “fai schifo” non farebbe piacere a nessuno, ma Naomi sembrerebbe avere qualche problema più profondo di quanto si sia potuto immaginare finora… e ciò ci dispiace davvero parecchio. Un buco nero apparentemente infinito.

WTA, i sedicesimi ancora da giocare e il quadro parziale degli ottavi

I sedicesimi da giocare

Mertens vs Saville
Sakkari vs Kvitova
Bouzkova vs Kudermetova
Vondrousova vs Kontaveit
Golubic vs Paolini
Azarenka vs Rybakina
Badosa vs Sorribes Tormo
Fernandez vs Rogers

Il quadro parziale degli ottavi

Ciristea vs Halep
Martic vs Samsonova
Swiatek vs Kerber
Dart vs Keys

Top e flop della settimana di tennis: Nadal e Zverev

Zverev sulla squalifica scampata: ho sbagliato, ma meritavo una seconda opportunità

Foto Atp Tour

Personaggio top della settimana: Rafael Nadal. Onestamente, abbiamo finito gli aggettivi per descrivere le gesta di questo straordinario campione.

Personaggio flop della settimana: Alexander Zverev. L’ATP lo grazia per i fatti di Acapulco, e lui che fa? Decide di “squalificarsi da solo” arrendendosi a Tommy Paul dopo aver dilapidato un break di vantaggio nel terzo set. Da ritrovare.

Ranking ATP e WTA: situazione in stand-by

Come ben sappiamo, quando c’è un Masters 1000 in corso, l’aggiornamento di entrambi i ranking è sospeso. Dunque, bisognerà aspettare l’inizio della prossima settimana per capire se Indian Wells avrà determinato qualche scossone in termini di classifica.

Challenger: il ritorno di Verdasco. Taberner e Dellien due trionfi da top-100

Foto Instagram Challenger Tour

Nel corso delle passata settimana, si sono svolti tre tornei Challenger: a Monterrey, a Roseto Degli Abruzzi e a Santiago.

Sul cemento messicano, Fernando Verdasco è tornato a conquistare un titolo dopo quasi sei anni. Il suo ultimo successo, infatti, risaliva all’aprile 2016, quando vinse il torneo di Bucarest battendo in finale Lucas Pouille. Nella kermesse italiana, invece, il trentottenne ha regolato Zhe Li, Kovacevic, Mmoh, Harrison e, infine, Gunneswaran. Si tratta della prima affermazione nel circuito cadetto per l’iberico, che annovera nel suo palmarès ben 7 sigilli a livello ATP.

Sulla terra battuta di Roseto Degli Abruzzi, invece, l’ha spuntata su tutti Carlos Taberner, altro spagnolo, che ha lasciato per strada gli scalpi di Kovalik, Gimeno Valero, Sanchez-Izquierdo e Borges. Il suo quinto titolo Challenger potrebbe valergli il rientro in top-100 da lunedì 21 marzo. Stesso discorso vale per Hugo Dellien, vincitore del torneo di Santiago. Sulla terra battuta sudamericana, il boliviano superato Cachin, Olivo, De Jong, Etcheverry, e poi ha sconfitto Tabilo nell’atto conclusivo. Per Dellien è l’ottavo trofeo Challenger in bacheca.

Il programma settimanale – Tre i tornei Challenger durante la settimana corrente: Roseto Degli Abruzzi 2, Conception 2 (Cile) e Phoenix (USA).

Gli azzurri in campo – Roseto degli Abruzzi: Mager, Cobolli (che ha eliminato Gaio al primo turno), Giustino, Agamenone, Darderi, Vavassori, Del Federico, Giannessi, Pellegrino. Phoenix: Thomas Fabbiano (qualificazioni).

Mondo ITF: nessuno exploit azzurro

Non è stata una settimana particolarmente entusiasmante per il tennis azzurro nei tornei ITF: zero titoli e altrettanti finalisti nelle varie competizioni in giro per il mondo. Andiamo a vedere chi sono i vincitori.

Tutti i vincitori

Maschile – Arjun Kadhe, Bhopal (India, cemento); Clement Tabur, Creteil (Francia, cemento al coperto); Lucas Catarina, Monastir 9 (Tunisia, cemento); Saba Purtseladze, Sharm El Sheikh 4 (Egitto, cemento); Nerman Fatic, Antalya 3 (Turchia, terra battuta); Omar Jasika, Bendigo 2 (Australia, cemento); Filip Misolic, Porec (Croazia, terra battuta); Marius Copil, Portimao (Portogallo, cemento).

Femminile – Celine Naef, Monastir 6 (Tunisia, cemento); Madison Sieg, Naples, (USA, terra battuta);
Mariia Tkacheva, Sharm El Sheikh 4 (Egitto, cemento); Lucie Nguyen Tan, Amiens (Francia, terra battuta al coperto); Petra Marcinko, Antalya 3 (Turchia, terra battuta); Jaimee Fourlis, Bendigo 2 (Australia, cemento); Barbara Gatica, Salinas (Ecuador, cemento); Lin Zhu, Irapuato (Messico, cemento).

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply